Il carnevale a Roma

0

Forse non c’é l’avvenimento famoso per il carnevale a Roma al contrario di Venezia.
Ma, per il periodo del carnevale, ho scoperto due fatti nella mia città.

Il primo fatto é il travestimento dai ragazzi.
Ieri, forse c’é stata la festa di carnevale alla scuola elementare vicino a casa mia.
Alla piazza a fianco della scuola, ci sono stati tanti tanti ragazzi che si sono come travestiti i personaggi e le principesse dei cartoni animati.
I ragazzi si sono appassionati per spargere i coriandoli, gettare i nastri di carta, e spruzzare lo spray.
Sono stati molto festosi.

Il secondo fatto é i dolci speciali per il carnevale.
Questi dolci si chiamano “castagnole” e “frappe”.

Le castagnole sono i dolci fritti chi sono sferici con il diametro di 5 cm circa.
Ci sono vari tipi delle castagnole, per esempio con crema di ricotta o crema pasticciera, o senza crema.
Inoltre, forse ogni pasticceria ha la ricetta propria per queste.
Perciò, i sapori delle castagnole variano molto a seconda della pasticceria.
É un piacere cercare le castagnole preferite.
A proposito, le castagnole croccanti senza crema assimilano al dolce tradizionale a Okinawa (la parte più meridionale di Giappone) che si chiama “sataanndagi”.

Anche le frappe sono i dolci fritti ma sono rettangolari e sottili.
Sono generalmente croccanti e coperte di zucchero.
Come le castagnole, ogni frappa ha il sapore diversi in ogni pasticceria.
Le frappe somiglano un po’ al dolce giapponese tradizionale chi si chiama “karinto”.

Entrambi i dolci sono buonissimi.
Ma, mi dispiace sono di difficile conservazione e forse scompaiono subito della pasticceria.
Mi aspetto di scoprirli un’ altra volta.

Fumi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA