L’anniversario del sisma e il tsunami in Giappone

0

L’11 marzo del 2011, ci sono stati i disastri del sisma, il tsunami e l’incidente delle centrali nucleari in Giappone. L’11 marzo di quest’anno vedevo che il telegiornale italiano ha trasmesso la situazione della zona sinistrata come la notizia principale. Mi dispiace molto dei disastri, ma sono felice che la gente italiana li ricorda.

*La foto é da Rainews24.

Forse, alcuni italiani si interessano del problema delle centrali nucleari in Giappone. Per i giapponesi, é delicatissimo e complicatissimo decidere di usare le centrali nucleari in futuro o no. Il telegiornale di RaiNews24 ha detto che il 75% dei giapponesi fanno opposizione per la riapertura delle centrali nucleari. Ma alcune altre inchieste informano la proporzione diversa fra i favorevoli e i contrari, certe volte i favorevoli sono maggiori dei contrari. Forse questa differenza é causata dalla differenza dell’oggetto del questionario, per esempio, l’idea politica, la regione e la generazione. Credo che non posso non fare a meno di usare le centrali nucleari in Giappone. É necessario discutere senza emozione per decidere la politica dell’energia.

Ci sono a volte i sisma anche in Italia. Il terremoto dell’Aquila in 2009 e il terremoto del centro Italia in 2016 sono stati informati grandemente in Giappone. Ho visitato recentemente l’Aquila e mi sono sorpresa che ci sono tanti edifici rotti nel centro storico. Per riparare gli edifici nel centro storico, c’é bisogno del permesso dal stato, ma ci vuole tempo per prendere il permesso. Inoltre costa certamente tanti denari per riparare gli edifici.
  

Ma la persona che ha visitato spesso l’Aquila mi dice che hanno riparato a poco a poco. É meno male.

Fumi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA